Il Gruppo » Statuto

Statuto/ Il Gruppo

STATUTO SOCIALE

COSTITUZIONE E SCOPI

ART.    1)    E’ stato costituito in Calolziocorte in data 22 Aprile 1961 il Gruppo Escursionisti Calolziesi Genepi’

ART.    2)    Il Genepi’ si propone di favorire e diffondere l’escursionismo,  l’alpinismo, lo sci, la speleologia e tutte quelle attivita’ sportive e culturali inerenti.

ART.    3)    Il gruppo ha sede in Calolziocorte in C.so Dante N° 18.

ART.    4)    L’Associazione è apolitica e non ha scopo di lucro. Gli eventuali utili  di gestione saranno destinati agli scopi istituzionali.

ART.    5)    Il Gruppo si conpone di un numero indeterminato di soci ; coloro che desiderano diventare tali devono essere presentati da un componente del Consiglio      Direttivo.

ART.    6)    L’ ammisione di nuovi soci deve essere deliberata dal Consiglio, il quale non sarà tenuto a motivare le sue decisioni.

ART.    7)    Tutti i soci hanno diritto di voto, purchè in regola con il pagamento delle quote sociali stabilite con deliberazione dell’assemblea dei soci.

ART.    8)    I soci in regola con il pagamento delle quote sociali hanno diritto:

a)        Alle pubblicazioni dell’Associazione,

b)        A frequentare i locali dell’Associazione,

c)        A prendere parte a tutte le attività promosse dall’Associazione,

d)        A godere di tutte le facilitazioni promosse dall’Associazione,

e)        Ad avanzare proposte di miglioramento delle attività dell’Associazione.

ART.    9)    Tutti  i soci devono uniformarsi a quanto stabilito dal presente statuto.

ORGANI E LORE FUNZIONI

ART.   10)   Organi dell’Associazione sono:

a)        L’assembleaGenerale dei soci

b)        Il consiglio Direttivo

Le cariche sono gratuite.

  1. ART.   11)   L’Assemblea Generale dei soci è costituita da tutti i soci in regola con le quote sociali. E’ ordinaria e straordinaria .L’Assemblea ordinaria ,da convocarsi

almeno una volta all’anno, ha i sequenti compiti:

a)        Approvare il bilancio preventivo ed il conto consuntivo con le relative relazioni del Presidente.

b)        Designare i consiglieri,

c)        Determinare le quote sociali.

L’Assemblea straordinaria dovrà essere convocata ogni volta che il Consiglio Direttivo lo ritenga opportuno e quando almeno un quinto dei soci ne faccia richiesta scritta con un idoneo ordine del giorno. La convocazione dovrà avvenire entro trenta giorni dalla richiesta.

I compiti dell’Assemblea sono:

a)        Apportare modifiche allo statuto,

b)        Decidere in materia di ricorsi,

c)        Deliberare lo scioglimento dell’associazione,

d)        Decidere su ogni altro argomento proposto.

L’Assemblea generale, sia ordinaria che straordinaria dovrà essere convocata mediante avviso scritto da rimettere a tutti i soci almeno dieci giorni prima della data di convocazione e mediante avviso pubblico affisso nella sede dell’Associazione, nell’ apposita bacheca o all’Albo Pretorio del Comune di Calolziocorte, sempre dieci giorni prima della data fissata per la riunione.

Essa è valida quando si riscontra la presenza di almeno la metà dei soci in regola con le quote sociali; trascorsa un’ora l’assemblea è validamente

Costituita qualunque sia il numero dei soci intervenuti. Le deliberazioni saranno valide con la maggioranza assoluta ( metà più uno ) dei voti.

Le votazioni si effettuano per alzata di mano o, se richiesto, per scrutinio segreto.

ART.   12    Il Consiglio Direttivo è composto da almeno otto membri eletti fra i soci dell’ Assemblea ordinaria. I componenti del Consiglio eletti dall’ Assemblea dei

                Soci.

Durano in carica un anno e sono rieleggibili.

I Consiglieri decadono dalla carica dopo la seconda assenza ai consigli non giustificata da gravi motivi. In caso di dimissioni o decadenza si farà luogo di volta in volta alla surrogazione.

Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno quattro volte all’anno ed ogni volta che il Presidente o tre consiglieri ne chiedano la convocazione.

Per la validità della riunione è necessaria la presenza di almeno metà dei consiglieri in prima convocazione e di almeno tre  membri in seconda convocazione.

Non sono ammesse deleghe. Le decisioni del Consiglio Direttivo sono prese a maggioranza di voti dei consiglieri presenti, in caso di parità prevale il voto del Presidente.  Alle sedute del Consiglio possono assistere i soci, senza diritto di intervento.

Il Consiglio Direttivo ha i seguenti compiti:

a)        Delibera in merito alle attività, all’organizzazione ed all’amministrazione del Genepi’.

b)        Convoca in seduta ordinaria e straordinaria l’ Assemblea dei Soci.

c)        Propone il bilancio di previsione ed il relativo programma d’azione.

d)        Designa tra i suoi componenti il Presidente ed il Vice Presidente.

ART.   13    Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione a tutti gli effetti e cura l’andamento dell’Associazione,adottando, dove occorre, tutti i

                provvedimenti a carattere d’urgenza, salvo a riferire,per la ratifica, alla prima riunione del Consiglio Direttivo.

E’ facoltà del Presidente, uditi i consiglieri, nominare apposite commissioni per provvedere all’organizzazione nei diversi settori di attività. Tali commissioni saranno composte da persone tra i soci che abbiano spiccate capacità nei settori di competenza.  In caso di impedimento o di assenza il presidente è sostituito dal Vice-Presidente.

ART.    14   Il segretario è nominato su proposta del Presidente dal Consiglio Direttivo.

Assiste il Consiglio Direttivo e l’Assemblea Generale, redige i verbali delle relative riunioni ed assicura l’esecuzione delle relative deliberazioni. Provvede inoltre al normale funzionamento degli uffici.  

ART.   15   Il Presidente ed il segretario sono responsabili della tenuta dei registri dai quali risulta la gestione contabile dell’ Associazione.

ART.   16   Il Collegio dei revisori è formato da tre membri che devono esaminare periodicamente la contabilità.

BILANCI ED AMMINISTRAZIONE

ART.   17 L’esercizio inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre

ART.   18   I proventi con i quali il GENEPI’             provvede alla propria attività sono:

a)        Le quote dei soci,

b)        I contributi di enti o privati,

c)        Le eventuali donazioni,

d)        I proventi di gestione o iniziative permanenti o occasionali.

ART.   19   In caso di scioglimento dell’Associazione, i beni acquisiti saranno devoluti ………………….

DISPOSIZIONI FINALI

ART.   20   Per tutto quanto non previsto espressamente nel presente statuto ed in particolari per quanto riguarda la responsabilità degli amministratori, si fa riferimento alle norme………………….

 

 

Copyrights © 2016-2020 & All Rights Reserved by GEC - Genepì
- -